Sul nostro sito utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza utente. Continuando la navigazione, acconsenti al loro utilizzo.

GLOCK

Pistole GLOCK

 

immagine glock articolo

 

Posto qui alcune informazioni trovate in internet.

La Glock, inizialmente officina per la lavorazione della plastica e dell'acciaio, è stata fondata dall'ingegnere austriaco Gaston Glock nel 1963 nelle vicinanze di Vienna, più precisamente a Deutsch-Wagram. Velocemente, la combinazione tra acciaio e plastiche che caratterizzava i prodotti Glock, rese competitiva l'azienda nel mercato delle armi, divenendo ben presto fornitore dell'esercito austriaco con prodotti come coltelli, supporti per mitragliatrici, granate per addestramento, etc. Nel corso degli anni ottanta, la necessità dell'esercito austriaco di acquisire una nuova pistola, porta la Glock a concorrere, ed a vincere, l'appalto per la fornitura di un'arma leggera. Questa nuova sfida, considerando che a quel tempo la Glock si occupava solamente in minima parte di pistole, segnò la svolta dell'azienda che si dedicò alla realizzazione di un prodotto innovativo che non si basava su progetti preesistenti, ma su una nuova concezione di arma che avesse come condizioni fondamentali le indicazioni fornite direttamente dal cliente. Il risultato fu eccellente. Il prodotto finale, realizzato con una struttura di polimeri, risultava leggero e con una capacità di fuoco superiore alle concorrenti di categoria. Non presentava alcuna leva, sicura o comando esterno; il tutto era regolato con un sistema integrato nell'arma. Tale soluzione rese l'arma più semplice e sicura di qualsiasi pistola mai realizzata prima. La sicurezza e la semplicità dell'arma, che la resero comunque la pistola con la più alta potenza di fuoco e velocità di ricarica della categoria, fu possibile da 3 differenti, ed indipendenti, sistemi di sicurezza passiva: * Trigger Safety * Firing pin Safety * Drop Safety Dopo un periodo di sviluppo iniziale, il primo prototipo fu pronto all'azione. Il prodotto riuscito in tutti i suoi componenti, con soltanto quattro prototipi supplementari, diede il via alla produzione della pistola Glock 17. Avendo ottenuto risultati ottimi in termini di affidabilità e prestazioni, la Norvegia (NATO) divenne la seconda nazione ad usufruire del prodotto dotandone il proprio esercito. La pietra miliare nella storia della Glock fu l'ingresso nel 1985 nel mercato americano (GLOCK, Inc., in Smyrna, Georgia) dove ebbe l'approvazione in ambito civile e militare ed entrò a pieno titolo nelle "wondernine".

GLOCK 17

 

La Glock 17 (poiché si trattava del 17° brevetto per l'azienda) è stata realizzata per sostituire la Walther P38 in dotazione all'esercito austriaco; nata come pistola con cartucce 9 mm Parabellum, è stata in seguito prodotta in numerose varianti. La caratteristica principale di quest'arma è di avere il fusto costruito con uno speciale polimero che la rende estremamente leggera in rapporto alla potenza di fuoco anche il rinculo è molto ridotto. Inoltre questo materiale è resistente alla corrosione e agli urti; i test hanno inoltre dimostrate che l’arma conserva le sue capacità alle incredibili temperature tra i -40 e +200 gradi, il carrello era ricoperto in Tenifer (poi sostituito da un altro materiale perche risultato tossico e' banndito, oggi il procedimento usato dalla Glock si riferisce ad un processo nitrocarburazione ferritica in bagno di sali di cianuro), un materiale che evita la corrosione e l’usura di quest’elemento che è sottoposto a forte stress . Prove di resistenza a temperature estreme, di immersione in acqua e di caduta fino da 120 metri sono state effettuate e superate per soddisfare le richieste dell'esercito austriaco, norvegese e svedese. Un altro aspetto da segnalare è il sistema di sparo denominato SAS (Safe Action System), cioè una sicura automatica al percussore. Praticamente L'unica sicura esterna della Glock 17 è una levetta accoppiata al grilletto, tirando entrambi con una breve corsa viene tolta la prima sicura e continuando nella trazione si arma il percussore e vengono tolte due sicure interne; questo primo movimento è simile ad una doppia azione dopodiché continuando a tirare il grilletto scatta solo il percussore già armato, mentre rilasciando completamente il doppio grilletto si riazionano automaticamente le sicure. La pistola mantiene una grande precisone anche dopo molti colpi sparati, ciò è dovuto alla canna forgiata a freddo con rigatura esagonale.

VARIANTI DELLA G17

  • Glock 17: modello standard, utilizza cartucce 9 mm Parabellum o 9x21 in Italia.
  • Glock 17C: versione compensata con due fessure sulla canna e due corrispondenti sul carrello che fanno uscire parte dei gas di sparo prima che la palla esca compensando il rilevamento verso l'alto.
  • Glock 17L: versione con canna da 153 mm e grilletto perfezionato.
  • Glock 17A: versione con canna da 120 mm e caricatore da 10 colpi.
  • Glock 17S: versione con sicura.
  • Glock 17T: versione d'addestramento, in dotazione alle forze armate, utilizza proiettili di vernice o di gomma; realizzata con telaio di colore blu, per essere identificata come arma non letale, è disponibile in due varianti, Glock 17T 9mm FX e Glock 17T 7.8x21 AC.
  • Glock 17P: versione d'addestramento, utilizzata per il combattimento a mani nude; con telaio di colore rosso, non può incamerare cartucce.
  • Glock 17Pro: versione per il mercato finlandese, è dotata di alcuni accorgimenti: mirino notturno con tracciante al trizio, canna più lunga e filettata, caricatore più capiente.
  • Glock 17DK: versione per il mercato danese, ha dimensioni maggiori: è dotata di canna da 122,5 mm e raggiunge una lunghezza totale di 210 mm.
  • Glock 17MB: versione con sistema ambidestro per il rilascio del caricatore.
  • Glock 18: alla Glock 17, seguì la versione a raffica con selettore di sparo Glock 18, che aveva una capacità di fuoco pari a 1200 colpi al minuto ed era destinata alle forze speciali.

 

ALCUNE IMMAGINI

 

glock

glock4

gloock6

 

ALCUNI VIDEO

 

 

 

Per tornare all'elenco degli articoli clicca qui

Per tornare all'inizio dell'articolo clicca qui

by Spyro1340 alias Hart